Ordine degli Psicologi della Provincia di Trento

PER GLI PSICOLOGI > News

NEWS

Gli iscritti sono invitati a versare

la quota 2019 pari a € 165,00 (centosessantacinque)

entro il 28 febbraio 2019

L'importo va versato sul conto corrente bancario intestato all’Ordine degli Psicologi di Trento, presso Unicredit Banca, Agenzia 1 di Trento, IBAN IT 13 P 02008 01820 000078632501, indicando come causale “Quota 2019 – nome e cognome”.

***

Novità del Sistema PagoPA

Dal 2017 c'è una novità legislativa cui anche il nostro Ordine ha dovuto adeguarsi e che riguarda tutte le pubbliche amministrazioni, ordini professionali compresi.

Si tratta del sistema di pagamenti denominato PagoPA (dove PA sta per Pubblica Amministrazione), in base alla normativa prevista dall’art. 5 del Codice dell’Amministrazione Digitale e dall’art.15 del D.L. 179/12 

Ecco come funziona la nuova modalità di pagamento:

  • riceverete, a breve, sulla vostra casella di posta PEC e sulla casella di posta ordinaria, un avviso con il logo dell’Ordine e questo: 

Nell’avviso compaiono i dati dell’Ordine, definito Ente Creditore, i vostri dati personali, raggruppati sotto la dicitura Debitore, l’indicazione della somma dovuta per l’anno in corso (definita Posizione Debitoria).

  • nella seconda parte dell’avviso viene spiegato cos’è il sistema PagoPA e sono illustrate le diverse modalità di pagamento.
  • Verificate che la vostra Banca abbia aderito al sistema PagoPA e a quali condizioni a questo link http://www.agid.gov.it/agenda-digitale/pubblica-amministrazione/pagamenti-elettronici/psp-aderenti-elenco?field_psp_denominazione_value=unicredit
  • Modalità online. Basta cliccare all’altezza del primo punto dell’avviso arrivato via mail, dove c’è la dicitura “sul sito web per conto della PA – Ordine degli Psicologi”, e sarete immediatamente indirizzati al Portale PagoDigitale dove potete visualizzare la vostra personale posizione debitoria, con il prospetto dei vostri dati e la somma da pagare e l’indicazione del Codice IUV da riportare. Qui selezionate il tasto blu “Effettua il pagamento”

Compare una schermata dove si può scegliere se pagare con bonfico bancario o con carta di credito o carta prepagata. Le eventuali commissioni dipendono dal contratto con la vostra banca e dalle modalità di adesione della banca stessa.

Attenzione: Resta salva la possibilità di pagare nel modo tradizionale, ovvero effettuare un semplice bonifico bancario pari a € 165,00 sul conto corrente intestato all’Ordine – IBAN IT 13 P 02008 01820 000078632501, indicando come causale “Quota 2019 – nome e cognome”.

Bando provinciale per accedere ai contributi 
per la frequenza di scuole di specializzazione post-lauream

 

Scarica il Bando e il modulo 

 

           Sistema Tessera Sanitaria 

Il Decreto del Ministero dell’Economia e Finanza del 1° settembre 2016, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 13 settembre 2016, ha esteso anche agli Psicologi l’obbligo di trasmettere al Sistema Tessera Sanitaria i dati delle fatture emesse per prestazioni sanitarie a partire dal 1° gennaio 2016.

Per gli iscritti libero professionisti deriva l'obbligo  (solo per le prestazioni sanitarie nei confronti di persone fisiche) di richiedere le credenziali d'accesso al Sistema Tessera Sanitaria: clicca qui per accedere alla richiesta delle credenziali.

Attenzione: La richiesta di credenziali va a buon fine soltanto se il proprio indirizzo di posta PEC
è stato comunicato all'Ordine professionale di appartenenza!!!

Una volta ottenute via PEC le credenziali, è possibile accedere all'AREA RISERVATA del portale STS e procedere con l'inserimento delle fatture emesse nel corso dell'anno precedente.

NB: Per difficoltà tecniche o problemi specifici potete CONTATTARE IL CALL CENTER dell'Agenzia delle Entrate al numero verde 800 030 070 
 http://sistemats1.sanita.finanze.it/wps/portal/portalets/contatti

_____________________________

leggi il decreto

____________________________

 

Sull'opposizione del paziente/cliente

Il paziente - come stabilito dal decreto - può opporsi all'invio dei dati che lo riguardano. In tal caso sarà opportuno registrare sulla parcella tale opposizione, che può avere la forma seguente:

“I dati del presente documento non sono trasmessi al Sistema Tessera Sanitaria ai fini della predisposizione del mod. 730/Unico precompilato per opposizione del cliente
ex DM
31.7.2015 e art. 7, D. Lgs. N. 196/2003”

La possibilità di annotare la propria opposizione al momento dell’erogazione della prestazione può essere esercitata dal cliente/paziente soltanto per le spese sostenute a partire dal 14/11/2016 (60° giorno successivo alla data di pubblicazione del provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 15/9/2016). 
Questo significa che il professionista psicologo sarà tenuto ad inviare telematicamente al STS tutti i dati sanitari delle ricevute emesse fino al 13/11/2016 senza possibilità di consultare il cliente; quest’ultimo per tali spese potrà esercitare solamente il diritto di opposizione attraverso il STS o l’Agenzia delle Entrate. 
Per le ricevute emesse a partire dalla data del 14/11/2016 dovrà invece tenere conto delle opposizioni annotate e quindi escludere queste ultime dall’invio telematico.

Sul diritto di opposizione, e sulle modalità di esercitarlo, a tutela del professionista e dei pazienti, vi invitiamo a leggere attentamente il documento elaborato dalla consulente del CNOP dott.ssa Ricci: "Nota sul diritto di opposizione dei pazienti/clienti"

Qui alcuni documenti di approfondimento sulle novità introdotte dal Sistema Tessera Sanitaria:

Sul portale Sistema Tessera Sanitaria potete trovare alcune FAQ interessanti